Nei giorni scorsi gli agenti della Guardia di Finanza hanno scovato e sequestrato sul confine di Ventimiglia oltre 1500 gadget falsi del “Giro d’Italia 2017”. Modellini di biciclette, adesivi, e altri oggetti sono stati rinvenuti nell’auto di un cileno che ha destato sospetti durante un controllo di routine.

Il soggetto si è mostrato, infatti, a disagio dopo essere stato fermato al casello di Ventimiglia mentre entrava in Italia. Questo ha indotto i finanzieri ad un accurato controllo dell’auto permettendo di scoprire nel vano posteriore del mezzo i gadget falsi.

L’automobilista, che si stava recando nei luoghi attraversati dalle varie tappe della corsa ciclistica, è stato denunciato per “vendita di prodotti industriali con segni mendaci”.

Articolo precedenteEstate alle porte, spiagge ripulite a Imperia in attesa dei turisti
Articolo successivoParco Roja, concluso il vertice a Roma. Ioculano: “Incontro positivo, si avvicina il punto di arrivo”