Ventimiglia, ripartire dopo l'alluvione: la testimonianza della commerciante Arnaldi

Il negozio Jackie, come molti altri, è stato tra quelli gravemente danneggiati dall’alluvione di inizio ottobre a Ventimiglia. Passato oltre un mese e mezzo da quella tragica notte la boutique ha decisamente un altro aspetto.

“Il fango arrivava fino alla vita dei pantaloni,” racconta Alessandra Arnaldi, una delle titolari del negozio d’abbigliamento.

“Quella notte è stata un trauma, nessuno si sarebbe mai aspettato una cosa del genere. Vedevamo le scarpe e la merce galleggiare da fuori senza poter far nulla. Siamo poi tornati al mattino ma non c’era la corrente.”

“Pian pianino ci siamo fatti forza e abbiamo cominciato a sistemare grazie anche all’aiuto di tante persone. Abbiamo investito in questo negozio e nonostante tutte le problematiche resistiamo, ce la facciamo,” conclude Alessandra.