video

Si è chiusa con un rimpasto di deleghe la crisi della maggioranza di Ventimiglia iniziata con la pratica Coop. Principali novità sono nella nomina ad assessore al commercio e alle frazioni del vicesindaco leghista Bertolucci che già aveva in carico: manifestazioni, cultura, sport e protezione civile.

A De Villa, Forza Italia, è stato tolto il commercio per affidargli l’ambiente e i suoi derivati. Direttamente nelle mani del sindaco la delega all’immigrazione che prima era in quota lega.

Abbiamo chiesto un parere su questa mossa politica al consigliere di minoranza della città di confine Gabriele Sismondini: “È da quasi un mese e mezzo che assistiamo a questo circo. Non sono affari miei quello che succede in maggioranza, io rimango come uno spettatore e analizzo quello che è successo. Mi auguro che l’amministrazione si muova su certi punti, che questa ridistribuzione di deleghe, questa riappacificazione possa portare a qualcosa di buono. Noi come ruolo di minoranza continueremo a svolgere un’azione di controllo e far notare quali sono i reali problemi”.

Articolo precedenteL’Università di Vilnius in visita al museo Clarence Bicknell di Bordighera
Articolo successivo‘Sanremo Olympic Triathlon’, elogio sentito dell’assessore Rossano alla società organizzatrice Riviera Triathlon 1992