Un decreto contenente le linee guida per affrontare l’emergenza sanitaria nel Comune di Ventimiglia: ad annunciarlo è il sindaco Gaetano Scullino, a margine di un tavolo tecnico per l’attuazione delle misure di prevenzione del contagio e per l’assistenza ai cittadini.

“Questa mattina ho organizzato una riunione di maggioranza e tra poco incontrerò la minoranza – dichiara il primo cittadino. – Mi appresto a firmare un mio decreto, come città di Ventimiglia, che specifica alcune cose, come l’apertura o la chiusura dei mercati, le palestre, l’assistenza domiciliare a chi ha più di 70 anni. A questo proposito stiamo ci stiamo attrezzando attraverso la Protezione Civile per dare una risposta puntuale alle persone sole e per aiutare chi ha bisogno. Tutti gli uffici si sono messi a disposizione e anche il comando di Polizia Locale, a cui è stato dato incarico di fare molta attenzione alle persone che arrivano dalle zone rosse e che devono farsi registrare e attuare il periodo di quarantena”.

“Ai miei concittadini – aggiunge – dico che cercheremo di fare il massimo per contenere questa situazione che ci preoccupa, ma che sicuramente tutti quanti insieme riusciremo a vincerla. Ventimiglia è stata toccata marginalmente, questo non vuol dire che bisogna abbassare la guardia. Oggi pomeriggio firmerò questo decreto: le linee guida le porteremo avanti con particolare interesse, attenzione e con grande senso di responsabilità”.

Entro domani mattina uscirà il provvedimento ufficiale che sarà trasformato in un sintetico opuscolo da distribuirsi in tutta la città per sensibilizzare e informare cittadini, lavoratori e imprese.