È stato convalidato l’arresto in uno straniero di 28 anni che due sere fa ha molestato e palpeggiato a Ventimiglia una bambina di 10 anni.

L’uomo, accusato del reato di violenza sessuale aggravata, è stato bloccato dopo l’aggressione e al momento del gesto sarebbe stato ubriaco. Gravi gli indizi di colpevolezza a suo carico e per il pericolo di fuga.

Stando a quanto ricostruito, la bambina, dopo essere scesa dall’auto della madre mentre stava parcheggiando, è stata avvicinata dall’uomo che era accompagnato da un altro straniero. L’autore del grave episodio è stato visto dalla madre e dall’amico che era presente con lei in macchina, i quali sono accorsi subito in suo aiuto.

Dai successivi accertamenti è emerso che il ventottenne era arrivato pochi giorni prima a Lampedusa, dirigendosi poi a Ventimiglia per oltrepassare il confine verso la Francia.

Sono ancora in corso le indagini dei militari che tramite le immagini delle telecamere di videosorveglianza potrebbero scoprire ulteriori dettagli e definire la posizione dell’uomo che accompagnava l’autore del reato.