video
05:14

“Sono entrate in vigore a metà ottobre ma da mercoledì sera abbiamo avuto un rafforzamento della vigilanza nelle ore notturne – commenta così l’introduzione delle ronde notturne di vigilanti nel centro di Ventimiglia il consigliere di minoranza Gabriele Sismondini – non sono state un grande exploit poiché si hanno avuto danni ad un ristoratore sul lungomare. L’introduzione di agenti di polizia affiancati da due vigilanti di società private che non hanno alcuna autorità giudiziaria non sembra essere la soluzione al problema del degrado del centro cittadino”.

“Questa costa va rivista spero, anche per tutelare sia vigili che vigilanti: i vigili non hanno mezzi di difesa, si vociferava l’arrivo di teaser ma per ora nulla e devono in più badare alla sicurezza dei vigilanti che li affiancano”.

“Non nascondo la mia preoccupazione sul degrado innegabile del centro cittadino – aggiunge Sismondini – le tante ordinanze prese come la regolamentazione degli orari serali per la vendita degli alcolici vanno nel verso giusto, ma tante sono le remore sul discorso del bivacco che di certo non risolve il problema facendoli spostare”.

“Mi auguro che il sindaco studi qualcosa di più efficace perché i cittadini sono esasperati; in questi anni hanno subito molte difficoltà ma il malcontento c’è. Della questione se ne parlerà nel consiglio comunale di stasera, qualcosa di sicuro ne uscirà”.

Articolo precedente3° Giro dei Monti Savonesi Storico: poche ore al via dalla centralissima Piazza del Popolo ad Albenga
Articolo successivoRiva Ligure, in piazza Matteotti le celebrazioni del 4 Novembre