I finanzieri delle compagnie di Ventimiglia e di Imperia hanno nelle scorse ore ottenuto due importanti successi: l’arresto di un corriere della  droga e il fermo di un arrestato evaso dai domiciliari.

Per quanto riguardo il sequestro di droga, i militari hanno trovato la sostanza all’interno di un trolley su un autobus di linea proveniente dalla spagna e diretto a Milano. Durante il controllo delle valigie, è stato il cane antidroga Bacon, labrador di 6 anni, a segnalare la valigie colma di stupefacenti.

Nel trolley, di proprietà di un ragazzo 24enne originario del Gambia, erano stati occultati quasi 10 chili di marijuana ricoperti da polvere di caffè, tentativo fantasioso, ma inutile di sviare il fiuto dei cani. L’uomo, arrestato in flagranza del reato di traffico internazionale di sostanze stupefacenti, è stato condotto in carcere a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.

Il secondo intervento ha interessato un 40enne di origine serba, da oltre 8 anni residente in Italia, nella provincia di Bologna. Durante i normali controlli sulle autovetture di passaggio sul confine, i militari hanno individuato l’uomo come l’autore di numerosi furti e immigrazione clandestina. Inoltre, il documento presentato nel momento del controllo è risultato falso.

Su di lui pendeva un mandato di cattura emesso nell’agosto dell’anno scorso dall’autorità giudiziaria bolognese perché evaso dagli arresti domiciliari ai quali era sottoposto. L’uomo si trova ora nel carcere di Sanremo.