video

Abbiamo incontrato il sindaco di Ventimiglia Gaetano Scullino con cui abbiamo parlato della situazione con la vicina Francia e del piano vaccinale.

“Ventimiglia è una città di confine – afferma il primo cittadino – i nostri clienti più importanti sono i francesi, i lavoratori frontalieri che ogni giorni si recano a lavorare in Francia sono 5500, ma sappiamo benissimo che la Costa Azzurra ha una percentuale di contagio altissima. In questi giorni stiamo notando che la nostra città è vuota, le forze dell’ordine posizionate nei cinque valici di frontiera stanno facendo un ottimo lavoro. Per il resto tocca a noi risolvere la situazione e lo stiamo facendo con una campagna vaccinale adeguata”.

“Abbiamo cominciato con i frontalieri – prosegue Scullino – le vaccinazioni presso il Palabigauda e stiamo organizzando nella nostra palestra a Ventimiglia un ambulatorio dedicato alle vaccinazioni degli under 55. Sono convinto che l’unica soluzione per uscire da questa pandemia sia vaccinare tutti è per questo che insieme all’Asl stiamo organizzando un importante centro vaccinale in città. I medici di famiglia si sono resi disponibili e appena arriveranno i vaccini potremo partire con gli under cinquantacinque”.

Articolo precedenteValle Arroscia, al via le vaccinazioni per gli over 80 a Pieve di Teco. Il sindaco Alessandri: “Felice nel vedere un alto tasso di adesione”
Articolo successivoSanremo per l’ambiente: la città del Festival scende in campo contro il riscaldamento globale