video

“Essendo una città di confine sta patendo forse ancora di più rispetto al resto d’Italia”. Questo il parere del consigliere comunale Gabriele Sismondini in merito alla situazione covid-19 nel comune di Ventimiglia.

“Da un po’ di mesi a questa parte, quando avevano chiuso le frontiere con la Francia, l’afflusso è stato decimato. Questa penso sia la botta più forte che ha ricevuto la città di Ventimiglia – prosegue. Se poi ci mettiamo il diverso cambiamento di zone da un giorno all’altro, allora penso sia la mazzata finale”.

Sul nuovo dpcm Sismondini dice: “Un altro forte danno all’economia. Penso che dopo quasi un anno si possa anche cercare di riuscire a convivere con il virus. Per Ventimiglia spero tanto in aiuti alle attività commerciali”.

Spazio anche a un commento sulla crisi di Governo in atto: “Ci aspettavamo tutti prima o poi questa crisi. Credo che la politica si possa fare anche in questo momento e non sia mai che ne possa uscire qualcosa di migliore”.