Stefano Mai

L’assessore regionale ai Parchi e Biodiversità Stefano Mai oggi ha comunicato l’istituzione del “Tavolo permanente per la promozione del territorio dell’Area di tutela marina di Capo Mortola” a Ventimiglia.

“È un passaggio fondamentale – ha spiegato l’assessore Mai – perché con la creazione ufficiale di questo Tavolo, che è stato costituito senza nessun aggravio economico, finalmente rispondiamo a un’esigenza del territorio che prima non aveva trovato alcun riscontro.

Si occuperà del rafforzamento della competitività del territorio come destinazione turistica, marketing territoriale, raccordo e coordinamento delle politiche turistiche a livello locale e regionale, sviluppo nella qualità dei servizi, sviluppo economico rispondente alle necessità presentate dagli operatori locali, promozione delle relazioni commerciali e innovazione nel suo complesso.

Il Tavolo era stato promesso dai miei predecessori, ma non è mai stato realizzato perché non c’era attenzione a Capo Mortola. Ora giungiamo all’approvazione dopo un intenso lavoro di preparazione. Mi aspetto che tutte le istituzioni e associazioni coinvolte lavorino esclusivamente attraverso il Tavolo permanente. Dobbiamo fare squadra. Lo strumento finalmente esiste e va sfruttato”.

Faranno parte del tavolo i seguenti esperti e rappresentanti di enti e istituzioni:

Stefano Mai, assessore ai Parchi e Biodiversità della Regione Liguria.

Federico Marenco, dirigente del settore Parchi e Biodiversità della Regione Liguria.

Alberto Pellissone, dirigente del settore Sviluppo strategico del tessuto produttivo e dell’economia ligure della Regione Liguria.

Elena Comello, funzionario del Settore sviluppo strategico del tessuto produttivo e dell’economia ligure della Regione Liguria.

Enrico Ioculano, sindaco del Comune di Ventimiglia.

Mauro Mariotti in rappresentanza dell’Università degli Studi di Genova (ente gestore dell’Area).

Augusto Comes, in rappresentanza del Gruppo di azione costiera.

Luca Coltri per la promozione dell’ecosistema.

Emanuele Orengo, per le imprese e lo sviluppo economico.

Luca Giovannetti, per la promozione turistica.

Bruno Scioli, per la promozione di eventi.

Sergio Pallanca, per la ricerca storica.

Barbara Esposto, per la pesca professionale.

Diego Fioravanti, per i subacquei.

Gianluigi Davigo, per la pesca sportiva.

Articolo precedenteVentimiglia, definito il progetto per la nuova scuola Primaria al Funtanin
Articolo successivoSanremo, l’europarlamentare Alberto Cirio porta il suo sostegno a Sergio Tommasini: “Amicizia tra Sanremo e Piemonte”