polizia

La Polizia di Stato di Ventimiglia, nel pomeriggio di domenica hanno intercettato e indagato due stranieri che erano stati segnalati da un negoziante, al numero unico d’emergenza 112, quali autori di comportamenti ritenuti fastidiosi e molesti.

Gli operatori della Squadra Volanti immediatamente intervenuti hanno intercettato i due uomini in prossimità dell’esercizio commerciale.

Alla richiesta di esibire i documenti d’identità uno dei due ha reagito insultando gli operatori e tentando di fuggire.

Raggiunto e fermato dopo un breve inseguimento, ha continuato ad opporre una tenace resistenza per cercare di sottrarsi al controllo.

Accompagnato negli uffici del Commissariato di Pubblica Sicurezza, dopo le verifiche dattiloscopiche sulla sua identità è risultato essere un cittadino somalo, di 22 anni, attualmente in regola sul territorio nazionale, già protagonista di episodi di cronaca.

I poliziotti lo hanno indagato in stato di libertĂ  per i reati di resistenza a pubblico ufficiale e rifiuto di fornire le proprie generalitĂ .

Alla luce dei molteplici episodi criminosi per i quali è attualmente indagato presso la Procura della Repubblica del Tribunale di Imperia, l’ufficio Immigrazione della Questura di Imperia ha attivato un’attenta verifica della sua posizione amministrativa in Italia.

L’uomo con cui si accompagnava, un cittadino etiope di 22 anni, è stato deferito all’autorità giudiziaria per il reato di minaccia, commesso poco prima dell’intervento ai danni di un dipendente del negozio che era intervenuto per sollecitare un comportamento più civile e che lo ha conseguentemente querelato.