polizia

A soli tre giorni da un analogo episodio, la Polizia di Stato ha individuato un’altra coppia di fidanzati ritenuti dediti allo spaccio di sostanze stupefacenti.

Si tratta di due ventimigliesi di 25 anni che abitano in un quartiere a ridosso del centro cittadino. Entrambi sono stati indagati in stato di libertà per il reato di detenzione di droga ai fini di spaccio. Lei incensurata. Lui con precedenti di polizia specifici.

I due, legati da una relazione sentimentale e conviventi, gestivano in concorso l’attività di smercio al dettaglio di stupefacente.

Nell’abitazione gli agenti del Commissariato di Pubblica Sicurezza di Ventimiglia hanno trovato e sequestrato 84 grammi di hashish e una ingente cifra in denaro contante, circa 2900 euro in banconote di piccolo e medio taglio.

I ripetuti interventi antidroga della Polizia di Stato, che sono parte integrante della più generale ed ininterrotta azione di controllo del territorio, mirano a individuare e reprimere lo spaccio al dettaglio su strada.

Si tratta di operazioni che solitamente non comportano sequestri di grandi quantità di stupefacente ma importanti per ridurre al massimo l’accessibilità alle sostanze vietate, soprattutto da parte dei più giovani, e accrescere la percezione di sicurezza tra i residenti.

Lo stupefacente è stato posto sotto sequestro dopo l’esito positivo del narco test eseguito dalla polizia scientifica.

Articolo precedenteCovid: 8 i decessi in Liguria, 342 nuovi positivi. 52 casi in Asl1
Articolo successivoFrecce tricolore: tornano il 2 e 3 ottobre a Imperia, Alassio e Laigueglia