Inaugurata questa mattina la scultura “DAVID” di Marco Marin alla presenza del Sindaco Gaetano Scullino e dell’Assessore Simone Bertolucci.

Il progetto di parafrasi di Marcos Marin delle sculture monumentali è iniziato durante il periodo di residenza artistica di Marcos Marin nel castello del Marchese de Sade, sotto il patrocinio di Pierre Cardin.

“David” è il primo di una serie di 32 sculture realizzato nel 2011; la sua prima mostra è stata a Roquebrune Cap Martin Francia dove è stata inaugurata dal Principe Alberto di Monaco nel settembre 2012. Dopo questo glorioso inizio, l’opera è stata esposta in diversi importanti mostre d’arte internazionali, biennali di scultura monumentale e grandi mostre pubbliche; a Singapore, Hong Kong, Miami, New York, Londra, Marsiglia, Lisbona, Madrid, Marbella, Monaco e Parigi. David è un vero giramondo, e finalmente trova il suo destino stabilmente in territorio italiano, a Ventimiglia.

Il fratello contemporaneo di Donatello del Michelangelo realizzato da Marcos Marin è una scultura cinetica ottica dove la tridimensionalità è totalmente diversa dalla scultura di base e sono gli effetti ottici che producono la percezione dell’immagine, David. Un’Opera monumentale che raggiunge la sua altezza di 4 metri si impone e si confonde nel bellissimo giardino centrale di Ventimiglia. Il movimento dello spettatore, le diverse rondini di luce, fanno sì che la scultura produca effetti diversi, come l’impressione di negativo, specchio, movimento e volume virtuale. Quella che i grandi esperti d’arte definiscono la “quarta dimensione”.

“Sono molto soddisfatto che il programma culturale della città, nonostante il covid, possa proseguire con la presenza sul nostro territorio di questi importanti artisti… Siamo onorati che un’opera che ha girato il mondo in varie esposizioni, da oggi possa essere una presenza permanente nella nostra città”, afferma l’Ass. Bertolucci.

“Rientra nel programma iniziato già lo scorso anno, con l’obiettivo di arredare la città con opere artistiche che, oltre ad abbellire e rivalutare i luoghi, contribuiscono a dare riconoscimento del talento e della genialità di artisti anche di fama internazionale come nel caso di Marcos Marin”, afferma il Sindaco Scullino.

Articolo precedenteInterreg Italia-Francia marittimo: al via i progetti pilota di MA.R.E. a Imperia e La Spezia. Assessori Benveduti e Berrino: “Alta attenzione a nuove figure professionali per la blue e green economy”
Articolo successivoAmmanco di cinque milioni nel bilancio di Sanremo, ristori in ritardo e scadenze non prorogabili. “Necessari tagli per evitare una pressione fiscale sui cittadini” dice Rossano