Sequenza 01

Impressionanti le immagini che arrivano da Ventimiglia dove il fiume Roja è esondato nella zona della foce, circa all’altezza della passerella pedonale Squarciafichi. Questa, dopo circa un’ora dall’esondazione, è crollata a causa della violenza della corrente.

Diverse le esondazioni che hanno allagato alcune zone della città di confine. L’acqua, dopo aver inondato il tratto di lungomare adiacente alla foce ha poi raggiunto il centro cittadino di Ventimiglia.

Il traffico è chiuso da Nervia a Largo Torino. Il sindaco Scullino dichiara: “Se volete aiutarci non uscite di casa fino a domani mattina”.

È proprio la Val Roja che sembra essere la più colpita, al momento, dalla violenta perturbazione che sta interessando il nostro Ponente ligure, ma più in generale la Liguria e il basso Piemonte.

Dopo la frana a San Dalmazzo di Tenda e il crollo della strada tra Tenda e Vievola è stato segnalato il crollo di un altro ponte, Pont des 14 Arches, all’ingresso di Tenda.

La situazione meteorologica appare ormai drastica e la pioggia continua a scendere incessantemente su un territorio ormai saturo. Nelle ultime sei ore sono scesi quasi 200 mm di pioggia a Triora, 156 mm a Pieve di Teco. Nell’ultima ora oltre 50 mm a Ceriana.

Il livello del Roja continua inoltre a salire e ad Airole si trova ben al di sopra del livello di guardia di 5 metri. Il livello idrometrico è infatti al momento superiore agli 8 metri. Alti i livelli anche dell’Argentina, dell’Arroscia e del Nervia. Quest’ultimo ha una portata che tenderà a salire ulteriormente secondo le previsioni dell’Arpal, mentre i primi due sono al momento in discesa.

LE IMMAGINI DI VENTIMIGLIA: