Sull’azione che l’amministrazione Scullino vuole intraprendere per far fronte al fenomeno migratorio, dichiara il primo cittadino: “Fermo restando che così non si può più andare avanti e che i cittadini sono stanchi e sofferenti, si sta procedendo su più punti, ma con massima cautela perché si stanno studiando ordinanze e linee di azione che devono essere facilmente e concretamente applicabili da tutte le forze dell’ordine e quindi azioni incisive condivise e concordate”.

Prosegue il sindaco: “Nessuna anticipazione se prima non verrà vista, concordata e approvata dalla Prefettura e dalle Forze dell’ordine linee guida condivise, stiamo però già operando in tal senso, un lavoro intenso ed entro 10 giorni avremo già i primi risultati sulle proposte che nasceranno dal tavolo di coordinamento comunale, trasversale a più uffici comunali, che è già partito, coordinato da me direttamente attraverso il direttore del mio Staff e dopo le riunioni che le Forze dell’ordine. Aspetto anche l’arrivo del nuovo Prefetto con il quale spero di instaurare un ottimo e collaborativo percorso sul fenomeno migranti. Certamente a breve dobbiamo vedere un cambiamento, durezza e tolleranza zero verso ubriachi e degrado. Come ho preannunciato deve essere con cautela e con regole rigide anche data accoglienza. Il sorgere di un campo di accoglienza, prescindendo dalla denominazione che avrà, necessariamente da prevedersi fuori dai centri abitati anche frazionali, dovrà avere un regolamento di gestione concordato e rigido solo per chi intende rispettare il modo civile di vivere e le regole”.

Conclude Scullino: “Fermezza e tolleranza zero, con accoglienza solo per chi lo merita e ne ha veramente bisogno, basta buonismi inutili”.

Questa mattina è stato svolto un intervento di pulizia in zona Ristorante Sirena.

Articolo precedenteStrescino srl: l’azienda imperiese festeggia il primo centenario di attività
Articolo successivo‘Pilone di Cervo’: liberati i fondali marini circostanti da oltre 50kg di reti fantasma