gaetano scullino

Il sindaco di Ventimiglia Scullino convoca i tassisti chiedendo maggiore presenza e il rispetto del regolamento per il servizio taxi che era stato approvato nella sua prima amministrazione con delibera del Consiglio comunale n.96 del 2010.

“Abbiamo ricevuto – dice il sindaco – sollecitazioni dagli albergatori e dalle strutture ricettive cittadine di richiedere maggiormente il rispetto degli orari di servizio da parte dei tassisti. È accaduto che i nostri turisti non abbiamo trovato in servizio il taxi nelle aree parcheggio a loro riservate che sono Piazza della Stazione e Via Repubblica”.

“Ho preso atto – continua il sindaco Scullino – della massima disponibilità dei tassisti di migliorare il servizio e anche che n.2 taxi sono spesso assenti mentre altri n.3 sono da tempo non in servizio per gravi malattie e un decesso. La volontà dell’amministrazione è quella di mettere mano al problema, garantire il rispetto del regolamento comunale e migliorare nettamente il servizio trasporto persone. I tassisti si sono impegnati a migliorare al massimo il servizio e presto ci incontreremo nuovamente. Sono pronto a prendere le decisioni che servono, sperando di non dover intervenire con provvedimenti di revoca delle licenze, mentre sono disponibile ad aprire nuovi bandi per sostituire i taxi assenti ingiustificati. Vedremo presto, deve essere assicurato il servizio anche per brevi tratti all’interno della città”.

Articolo precedenteCodi, scuole: sette nuovi casi positivi nei distretti di Ventimiglia e Sanremo
Articolo successivoSentenza Consiglio di Stato su concessioni balneari, la Consigliere regionale Russo (FdI): “Duro colpo per i 7mila stabilimenti italiani, di cui 800 in Liguria: governo dia un segnale”