Nella foto la consegna dei buoni alla dirigente dei servizi sociali Monica Bonelli

Il sindaco Gaetano Scullino e l’assessore ai servizi sociali Mabel Riolfo ringraziano il Lions Club Ventimiglia, presieduto quest’anno dal dr. Roberto Capaccio, per la donazione di tessere buoni acquisto generi alimentari ricevuta che aiuterà 50 famiglie residenti in Città con gravi problemi economici dovuti all’emergenza sanitaria in atto.

La donazione, del valore di euro 2.750,00, è stata resa possibile grazie al generoso contributo di alcuni chef e ristoratori (del Ristorante Torrione di Vallecrosia, de U Cian di Isolabona, del Busciun, dell’Italia e della chef Terry Prada di Castelvittorio) che, con la loro iniziativa del “Turtun in quarantena”, avevano raccolto gran parte della cifra a cui si è aggiunto il versamento di un funzionario della Pubblica Amministrazione che è voluto restare anonimo e lo sconto sulla spesa del 10% praticato dalla CONAD, azienda che ha garantito una filiera esclusivamente italiana dei prodotti messi in vendita con le tessere come avevano richiesto i ristoratori benefattori che, anche in questo modo, vogliono porre l’attenzione sul bisogno, in questa fase di riavvio dell’economia, di aiutare i produttori nazionali.

“Un gesto di grande solidarietà”, concludono il sindaco Scullino e l’assessore Riolfo.

Articolo precedenteCoronavirus, Taggia: prosegue la raccolta fondi del Comune a sostegno delle famiglie bisognose
Articolo successivoGiornata mondiale delle api, vola il consumo di miele. Coldiretti Liguria: “L’annata ligure potrebbe essere meno peggio di quella del 2019”