“Mi auguro che la giornata di domani possa essere definitivamente risolutiva per la conversione del Parco Roja”.

A dichiararlo il Sindaco di Ventimiglia Enrico Ioculano, che domani sarà a Roma negli uffici del Demanio per portare nuovamente le istanze della città di confine riguardo alla sdemanializzazione del Parco Roja e all’attesa conversione a uso produttivo delle aree.

Da tempo l’amministrazione sta puntando a questo importante obiettivo essendo la zona un’area strategica fondamentale.

“Risale a fine maggio – prosegue Ioculano – l’ultima riunione romana da me sollecitata per accelerare i tempi di definizione della pratica; si era chiusa con l’impegno di Ferrovie nell’aggiornare il progetto di adeguamento delle tombinature e della Regione nel fornire le integrazioni di competenza. La determinazione dell’Amministrazione Comunale che rappresento nel voler concludere in breve termine l’iter è comprensibile: sono tre anni che con gli uffici dedichiamo risorse ed energie a questa pratica e ogni giorno in più nel limbo rappresenta un’occasione persa, anche alla luce della maggior unione tra Ventimiglia a Monaco e l’interesse che gli imprenditori del Principato hanno mostrato verso l’area. Come ripeto spesso, abbiamo lavorato a lungo alla pratica, insieme al Vice Sindaco Silvia Sciandra; con la messa in vendita del Parco Roja la città si potrà aprire a nuove occasioni lavorative, opportunità imprenditoriali e crescita economica. In questi tre anni di mandato ho sempre considerato questa zona commerciale, industriale e dedicata ai servizi una delle priorità dell’Amministrazione”.

Articolo precedenteDiano Marina, la ‘prima’ storica di Nadia Spagnolo
Articolo successivoSanremo, continuano i malumori riguardo i dehors di piazza Bresca