comune ventimiglia

Il Comune di Ventimiglia ha firmato la “Dichiarazione di Nizza” contro le radicalizzazioni e l’estremismo violento. Ad apporre fisicamente la firma è stata l’assessore Vera Nesci, su incarico del sindaco Enrico Ioculano. Sono circa una sessantina le città che hanno aderito al testo promosso dal sindaco di Nizza Christian Estrosi. Ventimiglia si va ad aggiungere, tra le altre, a Cuneo, Genova, Marsiglia, Lione, Londra, Barcellona, Berlino, Bruxelles, Madrid, Roma, Atene, Stoccolma, Algeri, Tunisi e Marrakech.

I punti salienti della carta esprimono la volontà dei sindaci firmatari di impegnarsi nel rendere sicuri i loro spazi urbani e a condurre politiche sociali ed educative preventive, mettendo a confronto le proprie esperienze e chiamando l’Europa ad un maggior aiuto finanziario. Hanno assistito a questa riunione il Ministro dell’Interno francese Gérard Collomb e il Commisario europeo per la sicurezza, Julian King, il quale ha segnalato che la UE aumenterà i contributi per la sicurezza interna degli stati di 100 milioni di euro in questo 2017.

Articolo precedenteImperia, altra modifica al traffico per il rinnovo della rete idrica
Articolo successivo1988 – In mostra a Villa Boselli 40 opere di Umberto Corradi