stazione ventimiglia

Questa mattina a Ventimiglia, verso le 6.30, presso la stazione ferroviaria, un vagone cisterna adibito al trasporto di ossido di etilene, che per fortuna era vuoto, è deragliato. Non si registrano feriti.

Si tratta dell’ultimo vagone di un treno merci diretto in Francia. Sul posto sono intervenuti i vigili del fuoco. Restano ancora da chiarire le cause dell’incidente, ma potrebbe essere stato un errore umano a provocare il deragliamento.

Filt Cgil Liguria e Imperia sono intervenute, con una nota stampa congiunta, a seguito del caso: “Le immagini dello svio dell’ultima cisterna vuota di un treno merci in manovra a Ventimiglia, diretto verso la Francia, richiamano alla memoria peggiori disastri ferroviari, che speriamo di non dover più commentare. In attesa di comprendere quali siano le cause del deragliamento, siamo a rilanciare con forza l’allarme sulla sicurezza del trasporto di merci pericolose via ferro, la modalità di gran lunga più sicura per tali trasporti, già regolamentata da norme stringenti dettate dall’agenzia nazionale per la sicurezza ferroviaria. Servono però investimenti ingenti per ammodernare il parco rotabile, prevedendo il ricorso ad ogni tecnologia disponibile sia sull’infrastruttura che sul materiale rotabile, per abbattere il rischio incidenti. Gli investimenti sul trasporto ferroviario previsti dal recovery fund, insieme alla sostenibilità ambientale, devono dare assoluta priorità alla sicurezza del servizio”.

Articolo precedenteIncontro della Lega con i sindaci del Golfo dianese per la promozione del territorio
Articolo successivoMaltempo ottobre 2020, il vescovo Antonio Suetta: “Contributo di 100mila euro dalla Conferenza Episcopale Italiana a favore della Val Roia e Valle Argentina”