treno

La Polizia Ferroviaria di Ventimiglia, impegnata quotidianamente nei controlli all’interno della locale stazione ferroviaria, nelle ultime settimane ha intensificato le verifiche ai convogli ferroviari provenienti dalla Francia o diretti verso il suolo francese, in ottemperanza anche alle disposizioni emanate dal Questore di Imperia. I servizi predisposti hanno permesso di intercettare, nel mese di febbraio, 20 cittadini stranieri che, non avendo titolo per rientrare in Italia, sono stati accompagnati, in collaborazione con il Settore Polizia di Frontiera di Ventimiglia, al valico di Ponte San Luigi per la riammissione immediata in Francia.

Dall’inizio dell’anno, gli Agenti della Polfer di Ventimiglia hanno controllato circa 1100 persone, di cui oltre 800 stranieri, denunciando 14 cittadini extracomunitari per violazioni alla normativa in materia di immigrazione. Un cittadino nigeriano è stato inoltre arrestato poiché, sebbene espulso nel 2019 con un provvedimento del Prefetto di Frosinone, ha fatto rientro in Italia senza la prevista autorizzazione del Ministro dell’Interno. Altri 23 stranieri sono stati formalmente invitati a regolare la propria posizione presso la Questura di Imperia mentre nei riguardi di altre 5 persone si è proceduto con il decreto di espulsione dal territorio nazionale.

Articolo precedenteVeronica Russo (FdI): “Fratelli d’Italia a difesa dei genitori separati o divorziati. Chiediamo che si attui la legge regionale del 2008 per tutelare chi ha difficoltĂ  economiche”
Articolo successivoSanremo, i consiglieri di Fratelli d’Italia Lombardi e Cozza: “I lavatoi San Giuseppe si trovano in uno stato di incuria e degrado totale”