Polizia

Insieme ai generi alimentari spacciava anche cocaina. È questa la ricostruzione fatta dagli inquirenti che hanno tratto in arresto ieri una donna albanese, titolare di un box di vendita di frutta e verdura al mercato annonario di Ventimiglia.

A seguito di puntuali accertamenti degli agenti del Commissariato di Ventimiglia sono scattate, ieri, le manette ai polsi della pusher.

All’atto del controllo, avvenuto all’uscita dal mercato, la donna, 42 anni, stringeva nelle mani 6 involucri in cellophane termosaldati contenenti la polvere bianca.

Colta in flagranza, la donna veniva accompagnata presso gli Uffici del locale Commissariato per ulteriori accertamenti. All’interno della borsa in suo possesso gli agenti hanno trovato ben 14 mila euro in contanti, certamente provento dell’attività di spaccio dato che, dai successivi accertamenti, gli scontrini del box di alimenti al mercato registravano un incasso di circa 100 euro.

Incastrata dalle prove, la donna ha confessato di spacciare cocaina da circa tre mesi, spinta dalle difficoltĂ  economiche.

Articolo precedente“Oltre il mistero delle cose”, la mostra di Saccomandi al Casinò di Sanremo
Articolo successivoTurismo, l’assessore regionale Berrino: “Impegnati nell’emersione della shadow economy”