“Seppure sempre con il pensiero ad evitare assembramenti, abbiamo ricordato”, commentano il sindaco di Ventimiglia Scullino e il vicesindaco Bertolucci, “con piacere e sentimento la scelta della Repubblica, una scelta di libertà democratica. Una data, il 2 giugno, in cui gli elettori hanno scelto di essere governati da rappresentanti democraticamente eletti dal Popolo, una data in cui, nel 1946 sono stati scelti anche i componenti dell’Assemblea Costituente, a cui è stato affidato il compito di redigere la nuova nostra costituzione”.

Continua Scullino: “La nostra bandiera tricolore, la nostra Costituzione sono fortunatamente dentro il nostro cuore e fanno ormai parte della nostra vita quotidiana come se gli ideali di libertà e scelta democratica, con libere elezioni, siano la normalità, così non è, ancora oggi, dopo 75 anni, abbiamo ancora molti popoli oppressi e non liberi di scegliere da chi essere governati”.

Articolo precedenteIn valle Argentina arriva “Jonny Filo”, il nuovo personaggio di Giorgio Giannone
Articolo successivoOspedaletti, torna la Rievocazione Storica del Circuito in programma il 5 e 6 settembre