polizia

Su disposizione del Questore della provincia di Imperia Giuseppe Felice Peritore e nell’ambito dell’intensificazione dei servizi di Prevenzione generale, a Ventimiglia è stata organizzata nella giornata del 28 ottobre, una attività straordinaria di controllo del territorio finalizzata all’identificazione di persone e al controllo di veicoli, al contrasto dell’immigrazione clandestina oltreché ad ogni forma di illegalità.

Nel corso della stessa attività sono stati denunciati all’A.G. due cittadini albanesi, B. A. di 21 anni e B. S. di 25 anni, per il reato di rapina in concorso, ed è stato denunciato anche H. M., cittadino albanese di 26 anni, per violazione delle norme sull’immigrazione.

Un cittadino tunisino, inoltre, B. N. di 41 anni, è stato accompagnato al CPR di Milano in attesa del rimpatrio nel paese d’origine.

Complessivamente sono state identificate 666 persone, controllati 252 veicoli di cui 2 sono stati sequestrati e sono state elevate 18 contravvenzioni al codice della strada.

Inoltre, nella stessa giornata, personale del Settore di Polizia di Frontiera, sempre impegnato nella vigilanza dei valichi, ha tratto in arresto, in esecuzione di un provvedimento restrittivo emesso dal Tribunale di Vicenza, R. M. cittadino marocchino di 57 anni.

Nella medesima data personale della Polizia Stradale ha segnalato all’A.G. due persone: E. A., cittadino marocchino di 34 anni, per violazione delle norme sull’immigrazione e C. M., italiano di 43 anni, per guida in stato di ebbrezza.

Articolo precedenteSanremo, picchia una minorenne e fa resistenza ad un poliziotto: arrestato un 18enne
Articolo successivoImbrattato il centro vaccinale di Camporosso, scritte offensive contro il governatore Toti. L’assessore Scajola: “Massima solidarietà al presidente e all’amministrazione comunale”