È stato arrestato dalle Fiamme Gialle alla Stazione Ferroviaria di Ventimiglia, un uomo di origini nigeriane, ma residente in Italia.

Durante un controllo contro il traffico di stupefacenti, i finanzieri hanno fermato l’uomo in viaggio su un treno da Marsiglia diretto a Milano. Dopo una serie di controlli è emerso che il soggetto aveva già precedenti per lesioni, rissa, detenzione di armi e droga.

Durante gli accertamenti, inoltre, i militari hanno notato un evidente stato di nervosismo e sofferenza fisica; ma è stata la reazione del labrador dell’unità cinofila a togliere ogni dubbio.

L’uomo è stato quindi scortato presso la caserma della Guardia di Finanza di Ventimiglia e, successivamente, presso l’Ospedale civile di Bordighera dove dopo essere stato sottoposto ad esame radiologico è stata accertata la presenza di 90 ovuli di cocaina, per un totale di 1,2 kg, nel tratto intestinale del soggetto.

È stato arrestato per traffico internazionale di sostanze stupefacenti.