video
03:39

Riunione in Prefettura stamani per decidere le sorti del da lungo dibattuto campo di accoglienza a Ventimiglia, incontro che ha portato a valutare il Parco Roya come centro provvisorio per poi giungere a quello definitivo nella zona della Mortola.

Tematica che verrà affrontata il 6 giugno nell’assemblea provinciale che CGIL terrà proprio nella città di confine. L’incontro, aperto a tutte le associazioni, metterà al centro del dialogo la pace e appunto l’accoglienza, tema all’ordine del giorno per la guerra che continua in maniera incessante in Ucraina.

“Ne declineremo i concetti a livello locale – spiega Fulvio Fellegara, segretario generale di CGIL – tanto si è fatto per creare ospitalità e mandare aiuti sul posto, ma l’attenzione andrebbe data ai profughi di tutte le guerre. Non a caso andiamo a Ventimiglia per parlare di tutto questo”.

“Proprio oggi in prefettura l’incontro col prefetto per decidere dove il campo di accoglienza vada aperto, perché non si può avere una città in difficoltà continua, creando un doppio danno sia a chi fugge dalla guerra ritrovandosi a dover sopravvivere alla giornata, sia alla cittadinanza che vive di rovescio questa situazione di degrado diffuso”.