“Invitiamo i cittadini a non farsi scappare l’occasione: vi sono ancora contributi comunali disponibili per l’acquisto di bici elettriche”.

È questo l’incoraggiamento dell’Assessore al Bilancio Franco Faraldi, promotore del progetto rivolto a tutti i cittadini residenti a Ventimiglia “Vado in bici” che ha lo scopo di incentivare l’acquisto di veicoli elettrici e di kit per l’elettrificazione dei velocipedi.

Il progetto, nato a maggio 2017, è fratello di “Vado in centro” (bus gratuito per tutti gli over 65 che si recano dalle frazioni al centro) e ha la sua stessa finalità, ovvero la riduzione di emissioni inquinanti e il raggiungimento della mobilità sostenibile.

“Ci sembra un ottimo modo per incoraggiare i cittadini ad utilizzare mezzi alternativi all’auto quando ci si sposta all’interno della città,” dichiara il sindaco Enrico Ioculano.

“Ventimiglia si dota di strumenti e opere che vogliono migliorare la qualità ambientale e di conseguenza la vita del cittadino.  Si tratta di un’iniziativa di supporto in vista della prossima ultimazione del tratto di ciclabile che riguarda il territorio di Ventimiglia e che collegherà la nostra città con quelle di Camporosso e Dolceacqua e Vallecrosia e Bordighera”.

Le domande di contributo devono essere presentate presso il Comune di Ventimiglia, saranno finanziate fino ad esaurimento delle risorse destinate e fino ad un massimo di 250 euro, se si tratta di velocipedi a pedalata assistita; 150 euro per l’acquisto del kit di elettrificazione e 350 euro per quanto riguarda ciclomotori a trazione o motoveicoli a 2/3 ruote a trazione esclusivamente elettrica.

Tra i destinatari del progetto non solo i residenti, ma anche le organizzazioni private come imprese o associazioni, nonché gli enti pubblici che hanno sede operativa a Ventimiglia; mentre i cittadini potranno fare richiesta per un solo veicolo/kit, questi ultimi potranno presentare domanda fino a tre veicoli/kit per l’elettrificazione dei velocipedi. La richiesta di contributo deve essere presentata entro 90 gg. dalla data di acquisto del veicolo/ kit per l’elettrificazione dei velocipedi  (si  farà  riferimento  alla  data  riportata  sulla  fattura/ricevuta  fiscale), pena l’esclusione della possibilità di accedere al contributo.