marino magliani

Giovedì 13 ottobre, alle ore 16:00, presso la biblioteca civica Aprosiana sede di Ventimiglia Alta, appuntamento con lo scrittore Marino Magliani, già protagonista della stagione letteraria 2022 con il suo romanzo “Il cannocchiale del tenente Dumont” finalista al Premio Strega 2022, che presenterà il suo nuovo libro “Peninsulario”. A dialogare con l’autore sarà la critica letteraria Elisa Veronesi.

Trama

Nella raccolta di racconti “Peninsulario”, Marino Magliani ricerca un percorso emozionale oltre che geografico, attraverso una narrazione a tratti ironica a tratti visionaria, che ricorda quella di certi racconti di Calvino. Queste storie sono ambientate perlopiĂą nella Liguria pietrosa e severa dell’entroterra, e i protagonisti non sono mai i turisti estivi o di un weekend, bensì coloro che rimangono in ogni stagione, che vivono di solitudini a volte, spesso di nostalgie, ma soprattutto di ossessioni. C’è un sapore amarognolo in ognuno di questi cinque racconti, come se il ricordo, e il ritornare a ragionare sul passato, non dia buoni frutti, e l’atmosfera sfaccendata e un po’ deludente che pervade le storie sia all’origine di quell’essere altrove proprio dello scrittore di frontiera.

L’autore

Marino Magliani è autore di numerosi libri tra cui ricordiamo: “Quella notte a Dolcedo” (Longanesi 2008), “L’esilio dei moscerini danzanti giapponesi” (Exòrma 2017) e “Prima che te lo dicano altri” (Chiarelettere 2018). Al romanzo “Il cannocchiale del tenente Dumont” ha lavorato per vent’anni.