L’ospite di oggi dell’intervista di Riviera Time è l’assessore a Sport e Manifestazioni del Comune di Imperia, Simone Vassallo.

    Vassallo inizia stilando un bilancio di questi primi mesi di amministrazione Scajola: “Un bilancio estremamente positivo che mi lascia veramente soddisfatto. Abbiamo un gruppo compatto che lavora a tempo pieno, a partire dal sindaco. Stiamo affrontando tanti problemi, nei primi mesi abbiamo già dato qualche segnale importante, a partire dal funzionamento degli ascensori, abbiamo riattivato la fontana di piazza Dante, abbiamo fatto l’abbattimento del muro di Calata Anselmi”.

    Vassallo ha da poco ricevuto anche la delega alla Protezione Civile, una delle due deleghe assegnate in origine all’ex assessore Ivan Gianesini, poi dimessosi lo scorso 16 luglio: “Già in passato ho avuto questa delega, che è una delega molto delicata e molto importante. Credo che la Protezione Civile di Imperia sia un’organismo che funziona molto bene, ci sono tantissimi volontari, abbiamo avuto anche un mezzo nuovo poco tempo fa. Stiamo lavorando al piano di Protezione Civile che verrà presentato entro fine anno in Consiglio comunale, e poi verrà esposto alla cittadinanza perché voglio informare i cittadini su come comportarsi in caso di allerta meteo”.

    Sono iniziati lunedì gli interventi di pulizia degli alvei dei corsi d’acqua a Imperia: “Pochi giorni fa il sindaco ha firmato l’ordinanza per la pulizia dei torrenti e dei tombini. Forse siamo arrivati un po’ lunghi, ma ci siamo insediati da poco. Per prendere in mano la macchina comunale bisogna esserci; spesso da fuori si critica e si vedono solo le cose che non funzionano. Il sindaco sta lavorando a pieno regime in tutti i settori, sicuramente quello dei fiumi e dei tombini è fondamentale, e siamo già a buon punto”.

    Durante il raduno delle Vele d’Epoca è arrivata, a sorpresa, la notizia della partecipazione dello Yacht Club di Imperia alla Coppa America che si terrà ad Auckland nel 2021, con l’imbarcazione ‘Columbus 2021’: “Questa è una bella soddisfazione, un motivo di orgoglio e una notizia che ha lasciato tutti increduli all’inizio, perché non si pensava che Imperia potesse partecipare a un circuito mondiale come quello della Coppa America. Questo fatto deve rincuorare tutti: Imperia può crederci e pensare in grande. L’evento sarebbe un grosso introito dal punto di vista economico e dal punto di vista della promozione del territorio. Imperia ha bisogno di crescere, un appuntamento del genere sarebbe una svolta di grande eccellenza per la nostra città”.