video

“Pochi giorni fa è stato siglato un protocollo d’intesa per la collaborazione finalizzata alla promozione turistica e commerciale tra amministrazione e Civ di Vallecrosia. In realtà leggendo all’interno dico che questa non è una collaborazione, ma è un voler prendere in mano la gestione del Civ”. Non usa mezzi termini il consigliere d’opposizione di Vallecrosia Fabio Perri per commentare l’atto firmato dal Comune.

“È una cosa che non dovrebbe assolutamente succedere – dice il consigliere. Non mettiamo i commercianti in condizione di non poter gestire in autonomia i fondi”.

Si tratta, nel dettaglio, di oneri privati per 200mila euro dei quali Perri ripercorre la storia: “In quest’area doveva nascere un quartiere residenziale, ma nella passata amministrazione Giordano è stata data la possibilità al privato di poter creare una variazione della destinazione d’uso passando dal residenziale al commerciale. All’epoca ci eravamo astenuti, ma eravamo d’accordo a mettere un privato nelle condizioni di poter riqualificare un’area nel centro rimasta per anni abbandonata. Questa realizzazione ha portato al versamento di 200mila euro oneri da destinare al Civ per il rilancio commerciale.

Oggi il Civ è stato costituito e ha 200mila euro che ha distribuito in 7, 8 progetti distribuiti per la città e che devono essere portati avanti nell’interesse dei commercianti. Ho però visto un’amministrazione che si arroga i meriti di questa cosa quando in realtà, l’attuale sindaco Biasi era molto contrario al centro commerciale. Va detto che poi ha avuto attenzione nel portare avanti il progetto”.

Perri parla poi dell’assessore al Commercio Patrizia Biancheri: “Non l’ho visto al fianco dei commercianti, ma anzi un po’ assente. I commercianti hanno bisogno di vicinanza”.

Articolo precedenteSanremo, torna il 19 giugno la ‘Run for the Whales’
Articolo successivoImperia, la Polizia sanziona i partecipanti al flash mob del 12 giugno in Calata Cuneo e Piazza San Giovanni