Dopo un lungo iter per l’accreditamento, finalmente il 16 dicembre il Centro Diurno Semiresidenziale denominato “Nuove Rotte”, inserito nell’Opera Salesiana di Vallecrosia e cogestito con l’Associazione Grazie Don Bosco APS, ha potuto spalancare le proprie porte ai ragazzi in difficoltà del territorio.

Già dal 2016 per volontà dell’allora direttore dell’opera, don Francesco Valente, i Salesiani iniziarono a pensare e sognare questo progetto e individuarono nell’associazione Grazie Don Bosco APS un interlocutore attento e già presente sul territorio con uno sguardo particolare ai giovani più poveri e svantaggiati, l’associazione festeggerà il 4 giugno 10 anni di attività.

Da allora, mattone su mattone, si è costruita questa nuova casa che può accogliere ragazze e ragazzi tra i 6 e i 18 anni che si trovano in difficoltà. Per aiutare le loro famiglie i servizi territoriali scelgono di affidare questi ragazzi ad un servizio che non è totalizzante come una comunità educativa, ma per alcune ore al giorno, di solito dalle 13 alle 19, assista i ragazzi nelle loro necessità.

Una stampella alla famiglia, insomma, che sostiene i ragazzi che le vengono affidati accompagnandoli nello svolgimento dei compiti e nello studio, nello sport e fornendo aiuto perché possano crescere nel miglior modo possibile.

Spesso si possono anche accogliere ragazzi in entrata o in uscita dalle comunità per non lasciarli soli nel momento del loro distacco o rientro in famiglia.

Già da giugno gli operatori del centro coordinati dalla dott.ssa Giulia Garrone, psicologa, hanno iniziato ad accogliere i primi ragazzi che al momento dell’apertura ufficiale risultano già essere nove, inseriti dai vari comuni del distretto Ventimigliese.

Un percorso, quello del centro, che grazie all’attuale direttore dell’Opera Don Giovanni Lubinu, ha trovato pieno compimento e finalmente ufficialità di azione e già sta dando alcuni frutti, creando anche nelle istituzioni una mentalità di prevenzione, pedagogia strettamente legata a San Giovanni Bosco, fondatore dei Salesiani.

“Un sentito grazie va anche all’amministrazione comunale per la vicinanza e l’interessamento, in particolar modo alla Vicesindaco Marilena Piardi, che ha sostenuto l’iniziativa e non ha fatto mancare il suo appoggio in molte circostanze”.

“In questo momento di chiusure e difficoltà, il centro Nuove Rotte si sta preparando a vivere al meglio le feste natalizie con i suoi ospiti, molti dei quali molto piccoli e impazienti di ricevere un dono da Babbo Natale”, ci racconta la coordinatrice. “Un servizio che chiude il cerchio delle tante iniziative portate avanti dall’opera Salesiana e dall’associazione Grazie Don Bosco APS a favore dei giovani, dal doposcuola, ai laboratori, all’educativa di strada e ora anche con il centro diurno. Tutto perché i giovani in difficoltà non si sentano soli e sappiano sempre di avere un porto sicuro in cui approdare”.

Per maggiori informazioni e per diventare volontari dell’associazione visitate il sito internet https://graziedonbosco.com/ o mandate una mail a [email protected].