Fabio Perri

Il consigliere di minoranza di Vallecrosia, Fabio Perri interviene con una nota stampa sul ‘Regolamento di Polizia Urbana’ approvato in Consiglio comunale.

“Cari cittadini della città della famiglia, attenzione alle sanzioni che pioveranno a partire da oggi, specialmente nel Centro Storico.

Questa amministrazione, dopo che il sottoscritto ha richiesto il 13.06.21 via mail di posticipare la pratica ed aver presentato il giorno 28.06.2021 in consiglio comunale una questione sospensiva della pratica in questione, ha approvato, senza alcuna considerazione di quanto da noi richiesto, il nuovo regolamento di polizia locale redatto in maniera impeccabile dal comandante della polizia locale che ringrazio ancora per l’immenso lavoro svolto in sinergia con tutte le altre forze dell’ordine, al fine di poter avere uno strumento con il quale fare rispettare le regole e norme.

Un regolamento articolato composto da 77 articoli nel quale è ben dettagliato cosa si può fare e cosa no e che entità di sanzione si riceverà”.

“Premetto”, continua Fabio Perri, “che sono pienamente d’accordo a sanzionare chi trasgredisce, ma quello che non possiamo accettare e quello di voler sanzionare senza logica, o solo qualcuno, in quanto si lascia poi la libertà agli agenti di magari dare prima un avvertimento, come ha dichiarato l’assessore Fazzari in consiglio comunale, e dopo sanzionare. Ma è corretto? Assolutamente no.

Noi abbiamo chiesto di rimandare l’approvazione del regolamento per meglio poterlo gestire da parte delle forze dell’ordine.

Invece come al solito nulla e quindi adesso, e vi invito a leggere il regolamento, ci saranno sanzioni per tutti e dico per tutti perché, se da una parte il regolamento è strutturato in maniera perfetta, dall’altra la città non offre i servizi necessari per rispettare le regole e quindi essere facilmente sanzionati. Voglio fare alcuni esempi:

1) Attenzione bambini, ragazzi, adulti, turisti, anziani che utilizzano la bicicletta, perché da oggi se la legherete alle ringhiere sarete sanzionati fino a 500 euro perché dovrete metterle nelle apposite rastrelliere, ma dove sono abbiamo chiesto? Risposta: non ci sono e naturalmente non ci saranno o quando le metteremo, dichiarato dall’Assessore Fazzari, sicuramente non ci saranno per tutti. Bravo

2) Attenzione bambini e genitori, perché se i vostri ragazzi giocheranno a palla negli spazi pubblici ma disturberanno qualcuno, e basta uno che si lamenta e chiama i vigili, sarete sanzionati fino a 500 Euro

3) vietato fare grill in spiaggia ed in qualsiasi luogo dove il fumo arrechi disagio. Assurdo diciamo noi, una città di mare dove con le giuste regolamentazioni perché vietare le grigliate in spiaggia, chi di noi non ne ha fatta almeno una, siamo una città di mare e anche questo potrebbe essere un’attrattiva turistica… invece anche qui sanzioni fino a 500 Euro

4) all’art. 10 l’apoteosi, il divieto assoluto di stendere la biancheria fuori dalla finestra se si vede dalla pubblica via e fuori dal proprio terrazzo…ci può spiegare l’assessore Patrizia Biancheri ed il consigliere Perrone che abitano ad esempio nel Centro Storico se hanno pensato agli abitanti del paese dove e come potranno stendere la biancheria… Proprio su questo punto ci siamo battuti affinché si potesse attendere per regolamentare magari le modalità e gli orari nei quali gli abitanti del Borgo potranno stendere in serenità senza trovarsi il Vigile che gli fa una foto e poi gli recapita la sanzione fino a 500 EURO”.

“Questi solo alcuni esempi cari cittadini”, conclude Perri, “noi continueremo a chiedere di rivedere queste norme perché non vogliamo che i nostri cittadini vengano selvaggiamente gravati di esborsi economici per colpa dell’incapacità dei nostri amministratori a gestire le situazioni normandole.

Concludo dichiarando che sono disponibile a ricevere tutti coloro che avranno bisogno di delucidazioni in merito, ricordando a tutti i cittadini che se arriveranno le multe non è stato Fabio Perri che Vi manda i vigili, perché lui non voleva si approvasse una cosa simile, ma sono stati il Sindaco, la Giunta e tutta la maggioranza a dare in mano alle forze dell’ordine questo regolamento approvato a tutti i costi per farvi sanzionare. Sanzionare sì, ma con logica e buon senso”.

Articolo precedenteSanto Stefano al Mare presenta il calendario degli eventi estivi 2021
Articolo successivoWeekend di eventi a Cervo: visite didattiche alla scoperta del borgo e l’appuntamento dedicato agli appassionati di Fiat 500