video
02:53

Oggi ci inerpichiamo ai confini della nostra Provincia, in alta val Tanaro, in una splendida frazione del comune di Mendatica.

Avvolto dalle folte chiome degli abeti, stretto sul ciglio di un’ampia radura, ci accoglie il villaggio di Valcona Sottana, borgata montana a 1235 mt s.l.m.

Siamo nel cuore delle Alpi Liguri in quella che era una malga estiva dei numerosi allevatori che pascolavano qua sulle alture. Le case, strette assieme ai fianchi della mulattiera, creano un’atmosfera da fiaba istantanea. Al piano terra vi erano le stalle, ai piani superiori le abitazioni raggiungibili dalle caratteristiche scalette.

Il grande prato, oggi sepolto dallo spesso strato di neve, rivela delle sorgenti preziose per l’abitato che oggi si gode il silenzio nella brumea dei monti.

Un luogo che sembra distante dal mondo che corre lontano, ma che vide la storia muoversi da protagonista, come testimonia l’ospedale partigiano della divisione d’assalto Garibaldi “Felice Cascione” che qui operò nell’estate del ’44.

Valcona adesso rivive essenzialmente nella stagione estiva, ma l’atmosfera che custodisce oggi, nel silenzio bianco delle nostre Alpi, suscita un fascino impagabile.

Articolo precedenteRiva Ligure: i numeri dell’attività della Polizia Locale nel 2020
Articolo successivoLavoro: fuga di cervelli all’estero, ma è dal territorio che si può ripartire