studenti

Da lunedì 15 novembre 2021 sarà possibile riscuotere il rimborso, parziale o totale, della tassa regionale per il diritto allo studio pagata in eccesso al dovuto per gli anni accademici 2018/2019 e 2019/2020.

Lo comunica l’assessorato all’Istruzione e Università della Regione Liguria che ricorda che la tassa regionale per il diritto allo studio universitario è versata da tutti gli studenti iscritti all’Università degli Studi di Genova e alle Istituzioni AFAM liguri per finanziare le borse di studio in favore degli studenti “capaci e meritevoli anche se privi di mezzi”.

“Si tratta di un provvedimento che riguarda 4774 studenti – comunica l’assessore all’Istruzione e Formazione di Regione Liguria Ilaria Cavo – e sostenuto grazie a un impegno di circa 350mila euro. La gestione dei rimborsi è in campo all’ente per il diritto Aliseo, resa ora possibile dalla riapertura al pubblico degli sportelli bancari. Da lunedì’ gli interessati riceveranno un sms con le modalità per ritirare quanto dovuto”.

Sul sito dell’Agenzia ligure per gli studenti l’orientamento www.aliseo.liguria.it è riportato l’elenco degli aventi diritto al rimborso con le relative somme spettanti. L’importo della tassa regionale varia da un minimo di 120 euro a un massimo di 160 euro in relazione all’indicatore Isee per le prestazioni agevolate per il diritto allo studio universitario (Iseeu) del nucleo familiare dello studente. Sono esentati dal pagamento della tassa regionale gli studenti idonei alla borsa di studio universitaria e gli studenti ai quali sia stato riconosciuto un grado di invalidità pari o superiore al 66%.

Lo studente interessato deve recarsi presso un qualsiasi sportello della banca Carige munito di carta d’identità e codice fiscale e richiedere il rimborso della tassa regionale per il diritto allo studio universitario indicando gli estremi ricevuti su sms. Per qualsiasi informazione in merito al ritiro del rimborso si può telefonare al n. 0102491239 o scrivere a tassaregionale@aliseo.liguria.it.

Articolo precedenteRinnovato il programma di monitoraggio sanitario sulla fauna selvatica in Liguria
Articolo successivoCovid: 232 nuovi casi positivi in Liguria, un decesso