Un'estate sicura sulle spiagge dell'imperiese, interesse e tanta curiosità per il progetto della Polizia

Tanto interesse e tanta curiosità: ha colpito nel segno l’attività in spiaggia della Polizia di Stato, insieme alla Croce Rossa Italiana e alla Guardia Costiera, portata avanti questa mattina sulle spiaggia ‘Sogni d’Estate’ di Oneglia a Imperia.

“Questo progetto vede gli agenti impegnati ogni giorno nei lidi per essere vicini e presenti ai gestori e ai clienti. Raccogliamo le segnalazioni e le richieste dando una risposta il più possibile rapida ed efficace. Lo scopo è garantire la sicurezza e la vivibilità delle spiagge,” spiega il commissario Benedetta De Filippi.

Gli agenti di polizia sono quindi impegnati ogni giorno. In occasioni come quella di oggi a Imperia, o come quella che ci sarà il 14 agosto a Diano Marina, il progetto acquista una connotazione informativa e in qualche modo anche di intrattenimento per le famiglie, con lo scopo di stare sempre più vicino ai cittadini.

Presenti infatti anche gli agenti sulle moto d’acqua che hanno incuriosito i tanti bambini entusiasti dell’iniziativa.

Sulla spiaggia oggi erano presenti anche le infermiere volontarie del Comitato Locale della Croce Rossa Italiana. L’ispettrice Brunella Iacopino spiega: “Oggi abbiamo effettuato i test della pressione e della glicemia gratuitamente. In vacanza si tende a esagerare un pochino stando tante ore al sole, mangiando un po’ di più, ecc. Il nostro obiettivo è quello di dare un servizio ricordando che le vacanze sono belle ma devono sempre essere in sicurezza.”

Il comitato locale porta avanti la sua attività anche al di fuori delle spiagge grazie all’ambulatorio di Via Trento 3. Per maggiori informazioni è possibile telefonare al numero 0183 299091.

Presente all’evento di oggi anche il Questore di Imperia, Cesare Capocasa.

Sono inoltre state distribuite dagli agenti le brochure realizzate dalla Questura contenenti avvertimenti utili per prevenire truffe e furti per i più anziani, i consigli per i più giovani che si approcciano al web e ai social network, nonché tutti i numeri utili per mettersi in contatto immediatamente con la Polizia di Stato, sia tramite il 112 che attraverso YouPol, l’app della Polizia di Stato che permette all’utente di interagire direttamente con l’operatore inviando segnalazioni relative ai fenomeni di bullismo e spaccio di sostante stupefacenti, che, in quanto geo localizzate, consentono di conoscere in tempo reale il luogo degli eventi.

Presenti anche i militari della Capitaneria di Porto, che hanno spiegato l’importanza della sicurezza durante le immersioni e del rispetto dell’ambiente.

“Questo è il secondo anno consecutivo che diamo vita al progetto ‘Estate Sicura’. Il nostro vuole essere un messaggio di vicinanza che è stato accolto molto positivamente dai gestori e dai turisti,” conclude il commissario De Filippi.