ospedale imperia

“Hallo Baby”

Hello Baby‘ è la nuova iniziativa della Regione Liguria per offrire un pacco dono gratuito ai nuovi nati, fornito gratuitamente da Jesurum Leoni Comunicazione, sostenuto da Amazon. Il progetto partirà il 15 luglio 2024 in tutta la Liguria. “Si tratta – spiega Angelo Gratarola, assessore alla Sanità della Regione Liguria – di una iniziativa di benvenuto, con i prodotti per la prima infanzia offerti gratuitamente. Nel pacco sarà possibile anche trovare una nuova guida realizzata dalla Regione Liguria per le famiglie, con i consigli utili per affrontare i primi mesi di vita del bambino”.

Come funziona:
ai genitori dei bambini nati a partire dal 15 luglio 2024, verrà consegnata una lettera di benvenuto nei punti nascita della Liguria. La lettera conterrà informazioni utili legate all’iniziativa e un codice univoco e personale che permetterà, a chi lo desidera, di ricevere gratuitamente a casa, presso il domicilio indicato, un pacco dono, con prodotti per la prima infanzia e una Guida con consigli utili per i primi mesi di vita.

Dove verrà consegnata la lettera di benvenuto:
ASL 1, ASL 2, ASL 4 e ASL 5: Reparto di ostetricia
ASL 3: Direzione medica ospedaliera, ospedale Villa Scassi
EVANGELICO e POLICLINICO SAN MARTINO: Nido
GALLIERA e GASLINI: Reparto di ostetricia

Cosa contiene:
il pacco conterrà prodotti per la prima infanzia e una Guida per i neogenitori realizzata dalla Regione Liguria.

La guida per il neo genitore:
nel periodo compreso tra il concepimento e i due anni di età, si pongono le basi per un adeguato sviluppo fisico e psichico del tuo bambino. Gli interventi di prevenzione, di protezione o di cura realizzati con tempestività in questa primissima fase della vita portano a risultati di salute positivi a breve, medio e lungo termine. La Guida è uno strumento che contiene tanti consigli utili per i primi mesi di vita del bambino.

Da oggi in vigore la nuova intesa sui trasporti sanitari

Da oggi è in vigore l’aggiornamento dell’accordo quadro regionale per la regolamentazione dei rapporti tra aziende sanitarie locali ed ospedaliere e le pubbliche assistenze ANPAS, CIPAS e CRI del 9 febbraio 2010, comprensivo della revisione del regime tariffario, con decorrenza dal primo luglio 2024 e fino al 31 dicembre 2026. Si tratta di un aumento progressivo delle tariffe relative ai servizi di trasporto sanitario di emergenza e ordinari con gradualità nel triennio 2024/2026. L’intesa è stata siglata tra Regione Liguria, Alisa, Croce Rossa Italiana, Anpas Liguria, Misericordie Liguria, Anas Liguria. È stato anche approvato l’aggiornamento del percorso formativo rivolto ai soccorritori EMS e agli istruttori EMS. 

“Questo accordo tiene conto di molti aspetti del nostro mondo – dichiara Nerio Nucci, presidente Anpas Liguria – e deve essere considerato il primo passaggio di un percorso assieme al tema della formazione”. “Grazie al lavoro di tutti, alla disponibilità del Dipartimento Salute e Servizi Sociali – evidenzia il vicepresidente regionale di Croce Rossa Italiana Maurizio Biancaterra – siamo arrivati ad un’intesa che dà ossigeno alle associazioni consentendo di lavorare con maggiore serenità”. â€œSi tratta di un buon accordo per le pubbliche assistenze frutto di un lungo lavoro, ma ora si deve proseguire su questo percorso ragionando per esempio sul paziente qualificato” conclude il presidente di Anas Giuseppe Coniglio.

Raccolta sangue e plasma, appello per donare i gruppi B- e AB+

Il Centro regionale Sangue rilancia l’appello a donare sangue e plasma, in particolare nel periodo estivo e prima delle vacanze. Il cosiddetto meteo del sangue rileva infatti una carenza di alcuni gruppi sanguigni (in particolare B- e AB+).

“Le richieste di sangue e plasma in questo periodo dell’anno aumentano e c’è tanto bisogno di donatori: è un semplice gesto può salvare molte vite – afferma Vanessa Agostini, direttore della struttura regionale di coordinamento per le attività trasfusionali – il 2023 è stato caratterizzato da un incremento delle donazioni e delle scorte. Abbiamo bisogno di confermare e migliorare quanto abbiamo fatto lo scorso anno, prestando particolare attenzione ai gruppi sanguigni più carenti. Abbiamo creato il meteo del sangue, proprio per monitorare i gruppi rispetto ai quali c’è una maggiore necessità del contributo di donatori. Per migliorare qualitativamente la raccolta, invito i donatori a recarsi a donare durante la settimana. Inoltre, è importante rinnovare l’appello ai donatori di piastrine, in particolare nei giorni di mercoledì e giovedì per garantire il trattamento di tutti i pazienti in previsione del fine settimana”.