Dopo l’ecatombe delle palme a seguito dell’invasione del punteruolo rosso, un nuovo pericolo minaccia la biodiversità botanica della Riviera dei Fiori: il punteruolo nero dell’agave. E’ stata infatti trovata la presenza di questo parassita all’interno di un’agave del giardino esotico Pallanca di Bordighera.

In realtà questo coleottero è già stato scoperto qualche anno fa” afferma il titolare del giardino, Giacomo Pallanca: “Il paese d’origine è il centro America, ma i primi casi sono stati in Olanda”.

Le larve di questo parassita di origine mesoamericana sono in grado di distruggere dall’interno l’intero apparato linfatico delle agavi e delle yucche ornamentali, in maniera del tutto simile al punteruolo rosso delle palme.

“Putroppo non esiste nulla a oggi che possa uccidere questo coleottero. Purtroppo come per il punteruolo rosso, è una battaglia che va fatta sulla prevenzione, quindi sul controllo“, conclude Pallanca.