Dal progetto IMBICI, gioco di parole di IM (Imperia) e BICI, nasce il libro “La ciclabile dei fiori“, realizzato dagli imperiesi Davide Andracco ed Emanuele Boetti, insieme all’illustratrice di Genova Carola Zerbone.

    Il libro è un carnet de voyage, il racconto di un viaggio da Ospedaletti a San Lorenzo al Mare, lungo i ventiquattro chilometri della pista ciclabile e il territorio che la circonda. Tradotto anche in inglese, francese e tedesco, il carnet contiene appunti di viaggio e disegni realizzati sul posto da Carola.

    Ci siamo resi conto che la pista ciclabile manca di un carattere preciso, un carattere grafico che la contraddistingua”, ha sottolineato Davide Andracco. “IMBICI nasce appunto con questo intento: personalizzare la pista ciclabile, dare ad essa una vera identità, perché diventi riconoscibile ad un pubblico sempre più vasto. Con la nostra amica Carola abbiamo pedalato lungo la costa, in quello che era, fino a poco tempo fa, il vecchio percorso della ferrovia. Abbiamo visitato, incuriositi, i luoghi che su di essa si affacciano e ascoltato, dalla gente del posto, inedite storie del territorio”.

    Il libro è il nostro punto di partenza, il primo modo per farci conoscere e far conoscere a più persone possibili la pista ciclabile”, ha aggiunto Emanuele Boetti.

    La ciclabile è stata realizzata riqualificando il tracciato costiero a binario unico della vecchia linea ferroviaria Genova-Ventimiglia, nel tratto compreso tra Ospedaletti e San Lorenzo al Mare, dismesso nel 2001 e spostato a monte per il raddoppio. In alcuni tratti la linea passa realmente a ridosso del mare, e attraversa zone un tempo rese inaccessibili a causa della linea ferroviaria che tagliava di fatto in due il mare e la terra. Nel suo tracciato attraversa 8 comuni della Provincia di Imperia: San Lorenzo, Santo Stefano, Riva Ligure, Cipressa, Costarainera, Arma di Taggia, Ospedaletti e Sanremo.

    Il libro “La ciclabile dei fiori” è disponibile presso le librerie Mondadori e l’Armadilla di Imperia, libreria Atene di Taggia e libreria Garibaldi di Sanremo.