Conferenza Aromatica 2020

Expo con oltre 40 stand di produttori e commercianti,  ‘Assaggia la Liguria’, chef del calibro di: Igles Corelli, Andrea Masala e Roberto Franzin, cooking show, cene a quattro mani, Aromatica OFF, area street food e più in generale colori e sapori di ponente. Tutto questo è Aromatica 2020.

L’importante manifestazione di Diano Marina è stata presentata questa mattina dal sindaco Giacomo Chiappori e dai consiglieri Davide Carpano e Barbara Feltrin con la presenza del presidente della Camera di Commercio Riviere di Liguria Enrico Lupi.

Un’edizione inevitabilmente segnata dall’emergenza coronavirus, che aveva già costretto allo slittamento rispetto all’iniziale programmazione prevista per fine aprile, pronta comunque a riservare piacevoli sorprese.

“Amo Aromatica – esordisce Chiappori. Profumi e odori del nostro entroterra sposati anche con il blu del mare. Li abbiamo saputi unire con dei sapori tanto da far venire cuochi internazionali. Credo che ci sarà un po’ di gente in sicurezza. Utilizziamo la mascherina ed evitiamo di saltarci addosso con percorsi programmati. Per noi tutti è una botta di vita, un ritornare alla normalità. Con il nulla, non si crea nulla con la testa e la fantasia si inizia a ripartire”.

“Bene ha fatto l’amministrazione, nonostante l’emergenza covid, a voler riconfermare questo appuntamento seppur a settembre – dice Lupi. Credo che avremo un grande successo in sicurezza. Venite a Diano Marina state tranquilli e vivete Aromatica che è una grande esperienza”.

A occuparsi delle cene a quattro mani, un classico di Aromatica, sarà Berardo Bonaduce: “Quest’anno sono state gestite con una contaminazione aromatica. Questi chef, presenti in tre locali, porteranno il loro gusto utilizzando le nostre spezie insegnandoci delle cose e imparandone delle altre”.

Qui il programma completo dell’evento dianese.

Le interviste complete e le immagini della presentazione nel videoservizio di Riviera Time.