Cimiotti - Ottobre 2020

“Questo nuovo decreto ci riporta al marzo scorso e questo non sarebbe dovuto succedere”.

Lapidario Daniele Cimiotti, sindaco di Ospedaletti, nella sua analisi della situazione.

L’economia è in grave difficoltà, e se è vero che l’estate ha portato un po’ di sollievo e ossigeno alle casse, questo è un duro colpo che temo possa essere molto complicato poterlo sopportare. Io al Governo direi: fate usare tutti i dispositivi di sicurezza ma lasciateci lavorare. Ben vengano i sussidi ma tutti sappiamo che si tratta di costi, di debiti e non è certo un modo per produrre ricchezza”.

“Qui in Comune a Ospedaletti – dice Cimiotti – per precauzione da questa mattina tutti i dipendenti che sono poco più di quaranta vengono sottoposti al test sierologico, tutti e non solo chi opera a contatto con il pubblico, per sapere se qui in municipio ci possa essere qualche ‘cluster’ e agire di conseguenza”. Ogni test costa 38 euro e la spesa è coperta dallo Stato.

“Siamo a conoscenza che in paese c’è qualche caso ma fortunatamente sono tutti a bassa carica virale, pochi o nessun sintomo, nessuno è stato ricoverato e per ora possiamo dire che la situazione è sotto controllo. Non è il caso di abbassare la guardia però e a tutti gli ospedalettesi chiedo di aumentare il loro senso di responsabilità e di indossare sempre la mascherina, unica barriera che abbiamo a disposizione e che non causa neppure troppi problemi. Inoltre se ci disinfettiamo spesso le mani è ancora meglio per la nostra sicurezza e quella di chi ci sta intorno”.

“Ormai lo sappiamo tutti – spiega il Sindaco di Ospedaletti – se due persone si incontrano ed indossano la mascherina, che sia almeno quella chirurgica però, il virus non si può trasmettere. Invito tutti a farlo, in particolare i giovani che a volte non la mettono. Seguiamo queste regole base senza dimenticarcene mai e vedrete che risolveremo la situazione prima di quanto pensiamo”.