“Nei primi sette mesi dell’anno gli arrivi dei turisti in Liguria sono cresciuti di oltre il 5% e le presenze in Liguria sono cresciute del 2,5%. Dati che sono tanto più significativi in quanto si riferiscono al confronto con l’anno passato che è stato un anno record per il turismo ligure”. A snocciolare questi numeri è il presidente della Regione Liguria, Giovanni Toti, dopo gli ottimi segnali arrivati dal settore turistico a Ferragosto.

Per Toti “tutto questo ha avuto ripercussioni positive sull’occupazione nel settore: dal 1 gennaio al 18 agosto di quest’anno sono stati 116.467 i liguri che hanno firmato almeno un contratto di lavoro, di questi 33.349, il 28,6%, nel settore del turismo, con una crescita, rispetto allo stesso periodo del 2016, di 9.301 lavoratori (+38,7%”.

“La strada intrapresa è quella giusta – aggiunge l’assessore regionale al Turismo Gianni Berrino –  la nuova programmazione fino al 2020 approvata prima dell’estate, i fondi strutturali stanziati per migliorare la qualità delle strutture ricettive ed il patto per il turismo con i comuni sono gli strumenti necessari per consolidare i risultati e guardare al futuro con sempre maggior ottimismo”.