[beevideoplayersingle videourl=”https://vimeo.com/226428777″]La Regione Liguria ha diffuso i dati sul turismo basati sui primi sei mesi dell’anno che, messi a confronto con quelli dell’anno precedente, evidenziano nella provincia di Imperia alti e bassi.

A preoccupare sono i risultati riguardanti la città di Sanremo, comune considerato “rappresentativo” nel report e che registra un calo di presenze e affluenze generali. È infatti l’unico comune che chiude il semestre in negativo con il -1,67% di turisti rispetto il 2016.

Nel prospetto stilato mese per mese delle presenze di italiani e stranieri, la città dei fiori vede come unico periodo positivo quello legato al mese di aprile, con un aumento esorbitante del +21,28%. Marzo invece si caratterizza come mese più buio, con una perdita del -12,44%. Si nota anche come siano i turisti stranieri ad alzare la media delle affluenze, contro un forte calo di italiani (-5,24%).

Nonostante ciò, Sanremo si consola con una nota positiva legata alle presenze nelle strutture alberghiere ed extralberghiere, che vede un aumento del +2,01%. Grazie a questo dato la città riesce comunque a posizionarsi al quarto posto su quattordici nella classifica dei “comuni rappresentativi”.

Silvio Di Michele, Presidente Federalberghi Sanremo, commenta: “I dati non sono molto incoraggianti. I fattori sono tanti: dai collegamenti stradali e ferroviari, al fatto che sanremo è una città caotica. Quest’anno, inoltre, la città è sporca e non è un bel biglietto da visita.”

Per quanto riguarda la provincia, San Bartolomeo al Mare e Diano Marina sono i comuni che hanno registrato una maggiore crescita di affluenza generale, chiudendo il semestre rispettivamente con il +6,68% e +6,47%.

Articolo precedenteDifferenziata porta-a-porta, Imperia valuta Amaie Energia
Articolo successivoChristian Ferraro, una vita intera sulla tavola da windsurf