Mare e monti: il territorio della Provincia di Imperia incontra quello del cuneese per promuovere nuovi scenari turistici con ricadute per le imprese e in generale per l’economia. Si concretizza con queste premesse un impegno congiunto tra l’Azienda Turistica Locale Del Cuneese – Valli Alpine e Città d’Arte di Cuneo e la Confcommercio Imprese per l’Italia della Provincia di Imperia che è approvato questa mattina alla firma di un vero e proprio protocollo di intesa tra i due enti.

    Il documento è stato firmato presso la Sala Consiglio della sede imperiese della Camera di Commercio Riviere di Liguria alle ore 12.

    Una sinergia che unisce due territori storicamente ed economicamente vicini, un impegno congiunto tra enti che sono istituzionalmente preposti a promuovere tutte le attività destinate a valorizzare turisticamente il territorio di propria competenza con lo scopo di sviluppare flussi turistici a favore del sistema ricettivo e della ristorazione.

    Confcommercio e Atl di Cuneo si impegnano quindi – secondo quanto si evince dal protocollo – a raccogliere le proposte turistiche promuovendo quelle che saranno ritenute compatibili con la valorizzazione dell’intero territorio di competenza ad esempio con la distribuzione a titolo gratuito del materiale di informazione turistica prodotto dagli altri soggetti firmatari; a diffondere notizie di eventi ed iniziative realizzate dagli altri soggetti firmatari attraverso i propri siti internet ufficiali; a valutare tutte le azioni promozionali che saranno congiuntamente ritenute necessarie per sviluppare la conoscenza turistica dei territori (ad esempio la partecipazione congiunta a fiere); a facilitare la partecipazione a manifestazioni di livello che si svolgano nel territorio di propria competenza, fornendo informazioni e adoperandosi per ottenere riduzioni sulle quote di partecipazione; a individuare occasioni di promozione globale dei territori di competenza. Inoltre si cercherà di incentivare l’utilizzo di vettori ecocompatibili, quali il treno, ponendo una particolare attenzione alla salvaguardia ambientale del territorio.

    L’obiettivo è anche quello di coinvolgere altre istituzioni o enti che possano condividere questa filosofia: il protocollo di intenti avrà durata sino al 31.12.2021.

    Un’iniziativa strategica per il consolidamento dei rapporti tra queste due regioni confinanti – spiega Mauro Bernardi, Presidente dell’Atl del Cuneese – Atl e Confcommercio uniranno le forze per individuare occasioni di promozione congiunta al fine di consolidare l’appeal turistico di questo splendido territorio che offre montagna e mare, città d’arte ed eccellenze enogastronomiche, nonché eventi di grande interesse internazionale.

    Una giornata simbolica, quindi, che non è di certo un punto di arrivo ma uno stimolo per crescere. È oggi una giornata storica nei rapporti tra Piemonte e Liguria e nei rapporti fra la Provincia di Cuneo e la Provincia di Imperia – aggiunge il direttore dell’Atl, Paolo Bongioanni – I mattoni di un lavoro condiviso per la promozione delle Alpi del Mare, un prodotto turistico unico al mondo di cui noi siamo custodi, passano attraverso le iniziative dei privati e questa giornata rappresenta il momento in cui si pone un primo mattone operativo verso questo percorso, che siamo sicuri porterà grandi risultati a tutti.

    Uscire dall’isolamento per una svolta che darà slancio alle attività e alle imprese di due territori: “Il turismo deve camminare di pari passo con la promozione di tutta la realtà territoriale, deve fornire una risposta a 360 gradi unendo natura, outdoor, sport legati al mare e alla montagna, produzioni tipiche e un tipo di soggiorno che va a far conoscere borghi, aziende agricole, splendide cittadine con tesori artistici apprezzabili – è il commento del presidente di Confcommercio Imperia, Enrico Lupi – A poca distanza troviamo olio, fiori, vini pregiati, miele, dolci, nocciole e prodotti del sottobosco, una ristorazione di alto livello, aziende agrituristiche, la ciclabile sul mare e i percorsi per gli appassionati di bike e di trekking, gli impianti sciistici. Fondamentale sarà risolvere il nodo delle infrastrutture e puntare sull’utilizzo di un mezzo sostenibile come il treno. Un unico sguardo, insomma, su due territori per un futuro che potrà regalare grandi soddisfazioni.