Turismo dal mare ai monti: il Piemonte si unisce all'accordo Liguria-Valle d'Aosta. Berrino:

È stato ospite nei nostri studi Gianni Berrino, assessore al Turismo, Politiche dell’occupazione, Trasporti e Personale di Regione Liguria.

Negli scorsi giorni la Liguria è stata protagonista con un proprio stand alla 40° edizione del World Travel Market (WTM) di Londra, il principale evento mondiale per l’industria dei viaggi con 50mila tour operator presenti, 11mila buyer e 5.000 espositori: “La nostra partecipazione è stata importantissima. Quest’anno siamo tornati con l’impegno preso alla fine del 2018 che prevedeva una maggiore promozione della Liguria sui mercati internazionali. Eravamo ospitati in uno stand di Enit Italia, il più grande di tutta la fiera. Abbiamo partecipato alla conferenza stampa di apertura parlando della nostra Liguria davanti alla stampa internazionale, presentando le nostre due nuove campagne. La prima, basata sulla realtà aumentata e la seconda sul legame tra le nostre eccellenze e il territorio, come l’olio e il vino. È stato molto interessante perché il turismo moderno è nato qui nella nostra provincia, tra Sanremo e Bordighera, nei grandi alberghi frequentati dagli inglesi. Abbiamo il sogno di riportare i turisti inglesi in Liguria“, spiega Berrino.

Un sogno che sembra abbia ottime possibilità di potersi realizzare: “Ci sono prospettive, abbiamo fatto un incontro di cucina italiana organizzato in un ristorante ligure a Londra con importanti influencer per presentare i sapori della nostra cucina. Gli influencer ben sanno mettere sui social le sensazioni e questo può essere utile per far capire agli inglesi che la cucina ligure è un’eccellenza ed è un buon motivo per venire da noi“.

Attirare turismo è senza dubbio collegato anche alle sinergie che si stringono sul territorio. Pochi mesi fa Regione Liguria ha siglato a Portofino un accordo di collaborazione nel settore turistico con la Valle d’Aosta. L’obiettivo è quello di rafforzare i rapporti di collaborazione tra le Regioni attraverso l’individuazione di azioni sinergiche e per valorizzare le eccellenze dei territori. Oggi ad Alba verrà firmato un accordo di programma con Regione Piemonte che andrà così ad unirsi alla collaborazione: “La sinergia deve sempre di più aumentare e il protocollo verrà allargato perché pensiamo che il Nord-Ovest, con le sue caratteristiche assolute di bellezza, patrimonio culturale ed enogastronimco, possa rappresentare una meta assolutamente interessante per i turisti che scelgono la nostra Italia. In due ore e mezza si può andare dal mare della Riviera alla montagna del Piemonte e della Valle d’Aosta o al bellissimo territorio delle Langhe e del Monferrato. Una scelta di territorio in pochissimo spazio temporale fruibile con gioia e spensieratezza”, conclude.