Turismo a Ventimiglia, Bertolucci: "L'eccellenza c'è, dobbiamo creare il prodotto. Per il futuro lavorare anche sull'outdoor"

È stato ospite nei nostri studi Simone Bertolucci, Vicesindaco e Assessore al Turismo e Manifestazioni del Comune di Ventimiglia.

Per Bertolucci questa è la prima esperienza amministrativa e molto è l’impegno messo in campo per portare avanti i progetti e le idee: “Dal punto di vista personale mi sto trovando molto bene, la Giunta è nuova e collaboriamo molto bene tra di noi, siamo affiatati. Il lavoro è molto, viste le mie cinque deleghe, ma andiamo avanti in maniera spedita. L’Amministrazione sicuramente è vicina alla gente e questo viene apprezzato dalle persone”.

La nuova Amministrazione dopo le elezioni si è data da fare fin da subito per stilare il calendario delle manifestazioni estive. Dal 29 giugno la città è stata animata da diversi eventi e appuntamenti di ogni genere, dal teatro alla musica: “Abbiamo voluto portare un po’ di novità e i cittadini hanno risposto positivamente. Il bilancio è molto positivo, pensiamo al ritorno degli spettacoli al Resentello dove ci sono state 22 serate, gli appuntamenti culturali importanti al Forte dell’Annunziata e al Teatro Romano. Entrando nel periodo invernale, abbiamo sicuramente una stagione teatrale di alto livello e ci saranno appuntamenti tutti con personaggi di spicco. Su 400 abbiamo già 270 abbonamenti fatti”.

Nonostante le critiche avanzate dall’opposizione sull’operato dell’Amministrazione, la minoranza ha affermato che l’Assessorato al Turismo ha lavorato bene. L’unico appunto fatto è stato quello che per la figura di un Vicesindaco forse sarebbero state più adeguate altre cariche con ‘maggior peso’: “Mi fa molto piacere, ci siamo messi in gioco ed è doveroso fare bene nei confronti della comunità. Ricevere apprezzamenti anche dall’opposizione crea piacere e anche un incentivo a migliorare e andare avanti. Per quanto riguarda le deleghe, ognuno ha ricevuto un incarico perché capaci di gestirlo e competenti nella materia. Io ho queste cinque deleghe perché ritengo di poter far bene in questi ambiti”.

L’intervista si è poi concentrata sugli obiettivi per la promozione del territorio. I 18 Comuni del Comprensorio Intemelio si stanno muovendo per la valorizzazione del territorio a 360 gradi, anche grazie alla presenza del Consorzio ‘inRiviera’: “È un’entità ottima ma bisogna ammettere che ha un po’ arrancato perché dobbiamo pensarla come effettivamente promotore turistico. Noi abbiamo iniziato mettendo qualche seme ma dobbiamo capire chi ci crede davvero e chi ci sta e a breve ci sarà una riunione anche con i Sindaci. Noi fino ad adesso ci siamo mossi con l’ATL di Cuneo cercando di portare i nostri prodotti nella Granda partecipando ad esempio a molte fiere. Noi abbiamo eccellenze culturali, gastronomiche, paesaggistiche e nel passato si è scelto un indirizzo più commerciale, non si può pretendere di diventare polo turistico in un secondo. Però con questi piccoli mattoni cerchiamo di creare un binario turistico. L’eccellenza c’è, dobbiamo creare il prodotto. Ad esempio occorre lavorare molto sull’outdoor che ora come ora rappresenta il futuro nell’ambito turistico”.

L’assessorato sta anche lavorando al calendario delle manifestazioni natalizie: “Siamo a buon punto, proprio in questi giorni è uscito il bando per la partecipazione al mercatino di natale che sarà di qualità e in centro. Ci sarà un mini-calendario con manifestazioni collaterali per grandi e piccini, ma stiamo ragionando anche per il 2020 perché il mio obiettivo è quello di creare una fidelizzazione del turista e del cittadino e che si sappia, nell’arco dell’anno, quali sono gli eventi che sono calendarizzati”.