Trovata la soluzione per gli spazi palestre a Sanremo

Si è svolta questa mattina nella Sala degli Specchi di Palazzo Bellevue la tanto attesa riunione tra i rappresentanti del Comune di Sanremo e quelli delle società sportive per definire gli spazi orari nelle palestre e centri sportivi matuziani.

Visto l’andamento lento riguardo l’avanzamento dei lavori sul tetto per evitare infiltrazioni di pioggia nella struttura sportiva ricavata sul plateatico del mercato dei fiori di Valle Armea, c’era molta preoccupazione tra i dirigenti sportivi per come si sarebbe potuta risolvere la matassa senza scontentare nessuno, avendo a disposizione solo due palestre di quartiere (Villa Citera e Baragallo) per cinque società di volley e basket.

E’ stato l’assessore e vice-sindaco Alessandro Sindoni, affiancato dai dirigenti comunali competenti, a fornire una soluzione che alla fine ha fatto tirare un sospiro di sollievo generale.

Il campo da basket e i due di volley nel Mercato Fiori saranno comunque disponibili, anche se parzialmente, durante i lavori che verranno focalizzati su un campo mentre gli altri due resteranno liberi di ospitare gli atleti per i loro allenamenti. Inoltre tutti e tre i campi saranno disponibili ogni giorno della settimana a partire dalle ore 18 quando gli operai smetteranno il loro turno di lavoro, e completamente liberi il sabato e la domenica quando si svolge l’attività agonistica con i vari campionati regionali e i lavori si fermano per il fine settimana di riposo.

Sarà compito delle ditte impegnate per la risistemazione della tettoia mettere in totale sicurezza la fruibilità della struttura e l’incolumità degli atleti, posizionando reti protettive e delimitando le aree non disponibili da quelle utilizzabili.

Nel video servizio, le interviste a Mauro Bonino del Sea Basket Sanremo, e a Daniela Bordoli della Scuola Pallavolo Mazzucchelli.