gianni berrino

“Ancora una volta mi stupisco delle parole di Alice Salvatore, e del fatto che non sappia, o che finga di non sapere, che la Giunta regionale non ha eliminato alcuna misura di sicurezza sui mezzi pubblici”.

L’assessore ai Trasporti Gianni Berrino replica al comunicato de ilBuonsenso.

“Considerando i fatti, la realtĂ  è che la Liguria, rispetto alle altre regioni, è quella in cui circolano piĂą treni dopo il lockdown, e in cui circola la quasi totalitĂ  degli autobus. Su tutti i mezzi pubblici abbiamo consentito di occupare tutti i posti a sedere a condizione che si indossi la mascherina – spiega Berrino – Se questo non è fare l’interesse dei liguri, io non so come spiegare ad Alice Salvatore che i nostri cittadini devono potersi muovere e devono poter viaggiare, e che se lo si fa seduti, con un dispositivo di protezione individuale, non ci sono rischi”. 

“Quello che è da sottolineare – prosegue l’assessore – è il fatto che la ministra dei Trasporti Paola De Micheli, di cui Alice Salvatore è stata alleata di Governo fino a poco tempo fa, ha fornito linee guida sul trasporto che non sono applicabili, e soprattutto che non spetta a Regione Liguria, nĂ© Trenitalia o ai gestori del trasporto su gomma il controllo sull’utilizzo dei dpi, perchĂ© semplicemente nessuno di questi soggetti ha la potestĂ  giuridica per farlo. A questo punto mi vedo costretto, di fronte a queste affermazioni, a valutare la possibilitĂ  di muovermi io con un esposto contro di lei per diffamazione”.