Tra riaperture e 'take away' Imperia entra in fase 2: "Siamo fiduciosi"

Anche la città di Imperia fa il suo ingresso nella fase 2 dell’emergenza coronavirus, dopo lo stop completo alle attività non essenziali che è rimasto in vigore dal 10 marzo fino a ieri, con le relative restrizioni. In Italia sono 4,4 milioni le persone che sono tornate al lavoro in questo lunedì di primo allentamento del lockdown.

A Imperia la ripartenza arriva con una settimana di ritardo rispetto al resto della Liguria, dove – salvo alcune eccezioni – lo scorso 27 aprile è entrata in vigore l’ordinanza regionale che ha anticipato di sette giorni quella del Governo.

Via libera quindi alle passeggiate all’interno del territorio comunale, riprende l’attività fisica in esterno; sono state riaperte le passeggiate sul lungomare, giardini e parchi pubblici, mentre bar e ristoranti possono vendere cibo e bevande da asporto.

Riviera Time questa mattina ha fatto un giro in centro per capire l’impatto di queste nuove misure e per raccogliere alcune opinioni.