EVENTO - QUARTA EDIZIONE DEL FESTIVAL FOR THE EARTH

Tutto pronto per la quarta edizione del “Festival For The Earth” – Festival per la Terra –  che si terrà al Museo Oceanografico di Monaco il 6 e 7 novembre 2019 e nella splendida cornice di Villa Nobel a Sanremo l’8 e 9 novembre 2019.

Una serie di conferenze internazionali in cui scienziati, ricercatori, creativi e attivisti di diversi paesi metteranno in evidenza stili di vita eco-responsabili e modelli di business sostenibili. Questo evento si propone di sensibilizzare il grande pubblico attraverso la divulgazione di trasformazioni necessarie e alternative utili a risolvere i problemi ambientali del nostro secolo. Per la sua edizione 2019, il Festival beneficia della partecipazione di specialisti ambientali, economisti e scienziati ed imprenditori che introdurranno nuove idee in grado di promuovere l’uso responsabile delle risorse sulla Terra, ma anche di specialisti della comunicazione che desiderano risvegliare la coscienza comune sulle tematiche legate al cambiamento climatico.

Anche quest’anno la manifestazione manterrà il suo carattere all’avanguardia, coerente con l’origine dell’evento che si basa su un progetto artistico di trasformazione sociale voluto dalla fondatrice e organizzatrice, Maria Rebecca Ballestra.

“Nel formato questa edizione replica quelle precedenti, con relatori internazionali che si confronteranno sulla tematica ambientale e proponendo le migliori soluzioni possibili per rispondere alle tematiche ambientali“, spiega ai nostri microfoni.

La principale novità di quest’anno è la dilatazione della manifestazione su più giorni: “L’edizione diventa transfrontaliera e si terrà prima a Montecarlo e poi a Sanremo. Al Museo Oceanografico le conferenze saranno tutte in inglese e improntate ad un aspetto più divulgativo, mentre a Sanremo saranno in italiano e improntate sull’aspetto educativo”.

Il Festival Per la Terra è organizzato da MbR Art e Università Ca’ Foscari di Venezia con il sostegno della Fondazione Principe Alberto II di Monaco, de l’Institut océanographique, Fondation Albert Ier Prince de Monaco, del CMCC (Centro Euro-Mediterraneo sui Cambiamenti Climatici) e della Fondazione Cuomo.

Tutti i dettagli nel video-servizio di Riviera Time.