Touring Superleggera domani svelerà, in anteprima, in occasione del Salon Privè Concours d’Elegance l’Aero 3, la sua ultima creazione carrozzata in puro stile retrò e dal forte sapore classico.

Tenendo fede ai principi che esaltano l’aerodinamica dell’automobilismo, la nuova Aero 3 prende spunto dall’avanguardistico design “streamline” suggerito dalla galleria del vento e applicato alle creature di Touring Superleggera. La nuova supercar sarà costruita in serie limitata di soli 15 esemplari, 3 dei quali sono già stati venduti. La Aero 3 fonde l’aerodinamica, la maestria artigianale italiana e le performance di una supercar V12. La vettura debutterà al Salon Privé il 23 settembre con carrozzeria Stratosphere Red, stessa tinta della Disco Volante. La caratteristica principale del design esterno è la vistosa pinna verticale al centro del posteriore che però non ha alcuna funzione aerodinamica, ma è una soluzione esclusivamente stilistica.

motorswagen

Il design complessivo è ispirato alle Alfa Romeo degli anni ’30 progettate dalla carrozzeria Touring. Touring Superleggera spiega che la Aero 3 è basata su “una delle migliori supercar italiane” e dando uno sguardo alle specifiche del motore è chiaro che si stia parlando della Ferrari F12 Berlinetta.

Il propulsore è infatti il V12 aspirato da 6.3 litri che sviluppa 730 CV di potenza e 690 Nm di coppia massima. Abbinato al cambio sequenziale a 7 marce con comandi al volante e modalità automatica, il motore V12 consente alla supercar di accelerare da 0 a 100 km/h in 3,1 secondi e di raggiungere i 339 km/h di velocità massima. L’esperienza di guida dovrebbe essere ancora più esaltante di quella offerta dalla Ferrari F12 Berlinetta dato che la Aero 3 è 150 chilogrammi più leggera, con un peso complessivo di 1.641 kg, rispetto alla supercar di Maranello.

L’alleggerimento è dovuto principalmente all’utilizzo dell’intera carrozzeria in fibra di carbonio, mentre telaio e meccanica rimangono quelli originali di Ferrari. Touring Superleggera non ha svelato il prezzo dell’Aero 3, che viene fornito su richiesta e che varia a seconda della configurazione individuale scelta dall’acquirente.

Il colore Stratosphere Red è protagonista anche negli interni abbinandosi a una serie di elementi in nero, oltre a dettagli in alluminio lucido, alluminio nero opaco e fibra di carbonio opaca. I rivestimenti dell’Aero 3 prevedono un mix di pelle Foglizzo e Alcantara che contribuiscono a rendere l’abitacolo elegante e raffinato.

Articolo precedenteImperia, tenta di suicidarsi dopo una lite in famiglia: l’intervento della Polizia salva una donna
Articolo successivoRegionali, Veronica Russo (Fdi): “1517 preferenze sono una vittoria, Consiglio Regionale? Sarei pronta a dare il mio contributo”